Home » Il Comune » Tributi » Calcolo IMU e stampa F24

http://www.amministrazionicomunali.it/imu/calcolo_imu_16.php

Il Piano di riequilibrio finanziario pluriennale (art. 3) prevede: al fine di assicurare il graduale riequilibrio finanziario a seguito delle condizioni di squilibrio rilevate, per le quali il piano pluriennale ha dovuto tenere conto di tutte le misure necessarie al loro superamento, l’ente locale, tra le altre cose, può deliberare le aliquote o tariffe dei tributi locali nella misura massima consentita, anche derogando ad eventuali limitazioni previste dalla legge (nuovo art. 243-bis, D.Lgs. 267/2000).


Versamenti
Si effettuano in 2 rate scadenti rispettivamente il 16 giugno e il 16 dicembre oppure in una unica soluzione entro il 16 giugno.
Per la prima casa è stato introdotto un versamento in tre rate per l'IMU con scadenze: 16 giugno, 16 settembre e 16 dicembre.
L'importo della rata a saldo può variare in base alle aliquote deliberate dal Comune.
Considerando che il 16 giugno è sabato, il 16 settembre è domenica e il 16 dicembre è domenica, le scadenze effettive sono: 18 giugno, 17 settembre e 17 dicembre.


Modalità
Il versamento dell’imposta, in deroga all’articolo 52 del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446, è effettuato secondo le disposizioni di cui all’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, con le modalità stabilite con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate," il versamento si effettua esclusivamente con il modello F24".


Pertanto entro il 30.11.2012 dev’essere presentata la dichiarazione Imu con riferimento agli immobili per i quali l’obbligo dichiarativo è sorto dall’1.1.2012 (modifiche all’art. 13, co. 12-bis e 12-ter, D.L. 201/2011, conv. con modif. dalla L. 214/2011).
Il termine di scadenza è il 30 novembre 2012, salvo ulteriore proroga prevista dal Decreto  Enti Locali

 

Modalità di applicazione elaborate dal Ministero del Tesoro

Codici tributo IMU per il 2012

Tabella aliquote IMU

Regolamento IMU